Chi è e da dove viene Gangiacomo: un po’ di storia

Untitled Document

Dopo il richiamo all’ordine è giusto cominciare diversamente e nuovamente il discorso, soprattutto per fare in modo che questo blog abbia un senso editoriale.Giangiacomo nasce a Milano il 19 giugno del 1926, primogenito di Carlo Feltrinelli e Giannalisa Gianzana. I primi anni sono sereni e privilegiati. Nonostante il padre sia spesso in viaggio per affari, Giangiacomo cresce tra mille premure. La sua famiglia è molto ricca ed è sicuramente una delle più in vista delle finanza Milanese. Purtroppo però le cose ricevono ben presto uno scossone. Il 7 novembre del 1935 in una situazione non troppo rilassata tra la finanza Milanese e il Regime Carlo Feltrinelli muore.
Giannalisa è ancora giovane e bella e già nel ’37 inizia ad accompagnarsi con Luigi Barzini Junior col quale si sposerà nel ’40.
Sono anni duri, questi, per Giagiacomo. Anni in cui il rapporto con la madre s’incrina fino a frantumarsi, e parallelamente si fa sempre più teso quello con il patrigno. Però è proprio in questo periodo che la sua visione del mondo comincia a prendere una diversa piega.  Passa molo tempo con i familiares accresce il suo rapporto con loro, ed entra quindi in contatto in maniera libera e disinteressata con persone appartenenti ad altri ceti sociali. Conosce fin da subito le differenze inspiegabili che legano i rapporti tra gli uomini e supera molto presto questo tipo di dialettica a favore di altri tipi di sentimenti e legami.
Nel ‘44 appena diciottenne entra volontario nel corpo di combattimento Legnano. Non sono tanti i mesi di guerra che affronta, ma profondi i cambiamenti, che questo periodo apporta alla sua personalità.
Nel ’45, prima della fine della guerra, entra nel partito Comunista Italiano. I rapporti con i compagni non sono quasi mai sereni e liberi. In fondo Giangiacomo non ha proprio le fattezze e i modi del “comunista”. Veste bene ed è molto educato. Alto occhialuto e gentile. Gira per Milano ad affiggere manifesti con la sua Citroën, correndo pericolosamente, lui molto miope, nella notte e fra la nebbia. Sofri parlando delle difficoltà che Feltrinelli aveva nei rapporti con gli altri dice: «Feltrinelli era visto come il riccone stravagante a cui tanti chiedevano soldi.»
Gaingacomo già intorno al ‘47-’48 è tra i più forti finanziatori del PCI e la questura di Milano lo tiene continuamente sottocchio.
In questi anni inizia a prendere piede il suo progetto culturale. Crede nella cultura e nella possibilità che questi ha nel costruire e continuare l’opera di liberazione dell’Italia. Vuole che  i giovani possano essere a conoscenza dei fatti appena passati, e vuole che la coscienza dei contemporanei si riallacci alla storia e agli avvenimenti che hanno portato l’Italia alla distruzione e alla guerra civile. Nasce così la Biblioteca Giangiacomo Feltrinelli, costituita poi nel ‘51 in Associazione biblioteca Giangiacomo Feltrinelli. Sempre al suo fianco c’è Giuseppe Del Bo. Instancabile e importante presenza. Lui è la prima anima della Biblioteca Feltrinelli, però non è lui in questo momento a diventare il primo direttore della neo costituita Associazione. Se come ho già detto la questura di Milano sorveglia tutte le sue mosse, lo stesso fa il PCI chiedendo di affidare la carica di direttore al compagno Franco Ferri.
Verso la fine del ’54 è fondata la casa editrice Giangiacomo Feltrinelli Editore, a lavorarci sono tutti giovani redattori, non hanno grandi trascorsi, ma imparano presto. La Casa Editrice è un luogo bello e ospitale, i rapporti sono sereni e rilassati, e le responsabilità e gli impegni pesanti. Nessuna gerarchia ossessiva, ma solo idee e pensieri che si confrontano. Feltrinelli però ha il polso forte e lo scatto rapido. Fin da subito il suo soprannome diventa il Giaguaro.

Annunci

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: